Il teatro è così infinitamente affascinante perché è così casuale. E’ come la vita.

Arthur Miller

Il corso si articola in lezioni modulari gestite dai tre insegnanti di ScuolaTEATROTribù.

All'interno del percorso si svolgeranno sia lezioni specifiche con i singoli docenti che lezioni collettive, nelle quali i docenti lavoreranno in compresenza.

Gli insegnanti del corso sono:

Michele Vargiu

Si diploma nel 2008 presso il Teatro Arsenale di Milano, studiando con Marina Spreafico, Kuniaki Ida, Annig Raimondi, Antonella Astolfi. In seguito ha avuto modo di arricchire la sua formazione frequentando workshop e seminari con Firenza Guidi e il centro di arti performative ELAN Frantoio, Coco Leonardi, Marco Baliani. Dal 2010 concentra il suo percorso essenzialmente sul teatro di narrazione, scrivendo e interpretando diversi spettacoli su tutto il territorio nazionale. E' il fondatore della Compagnia Teatro Tabasco, realtà attiva in tutta Italia con spettacoli originali e di repertorio (Coppia Aperta Quasi Spalancata di Dario Fo e Franca Rame, uno su tutti, che vanta centinaia di repliche e una menzione dello stesso Dario Fo). Collabora stabilmente con la compagnie raumTraum e AriaTeatro di Trento, con le quali ha prodotto recentemente gli spettacoli "Giustizia e Libertà" e "Don Chisciotte Amore Mio". Scrive inoltre da sempre monologhi, racconti e spettacoli, alcuni dei quali recentemente tradotti e pubblicati in Spagna dall'Instituciò des Llettres Catalanes. Tiene regolarmente corsi e workshop di teatro e scrittura per la scena. Per tutte le informazioni, www.michelevargiu.com

recitazione / movimento scenico / storytelling

"

Chiunque decida di salire su un palcoscenico sta scegliendo di raccontare qualcosa di sé; la racconta con le parole, certo, ma non solo: anche il corpo e lo sguardo parlano un linguaggio che è compito dell'attore conoscere e saper utilizzare. Per questo mi concentrerò su un lavoro che porti gli allievi alla scoperta delle loro potenzialità espressive, mediante tutti i mezzi possibili, per arrivare a poter raccontare una storia potente, matura, consapevole. Andremo alla ricerca della neutralità, studieremo ritmi e tempi della Commedia dell'arte, fino ad addentrarci nella scrittura di scena. Il viaggio sarà lungo e richiederà, come ogni viaggio che si rispetti, la giusta dose di coraggio e incoscienza: siete pronti?

Nata a Roma, si è diplomata presso l’ Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “Silvio D’Amico”. Ha studiato con Luca Ronconi, Massimiliano Farau, Mario Ferrero, Paolo Giuranna, Michele Monetta, Roberto Romei, Lorenzo Salveti, Francesco Manetti, Peter Clough, Jean Paul Denizon, Christian Burgess, Danny Mc Grath. In teatro ha preso parte a diversi spettacoli, tra cui: “Spara, trova il tesoro e ripeti” di Mark Ravenhill, regia di Fabrizio Arcuri - Accademia degli Artefatti;"Il Cestino Delle Mele" di Federica Seddaiu, Maria Scorza, Claudia Crisafio e Cecilia D'amico, Regia Alessio Mosca; “Storia di un teatro” testo e regia di Giovanni Greco (menzione speciale al premio Dante Cappelletti); “Orgia” di Pier Paolo Pasolini, regia di Michiel Soethe; “The Kitchen” di Arnold Wesker, regia di Massimo Chiesa; “Svenimenti” dagli Atti Unici di A.Čechov, regia di Lilo Baur; “Trilogia d’Ircana” di Carlo Goldoni, regia di Lorenzo Salveti (Biennale di Venezia 39° Festival Internazionale di Teatro).

 

Federica Seddaiu

recitazione / tecnica vocale / dizione e analisi del testo

Insieme esploreremo e impareremo a conoscere le possibilità espressive della nostra voce.Ognuno lavorerà, attraverso esercizi mirati e divertenti, alla scoperta della propria estensione vocale e dell'uso che ne può fare. L’allievo, attraverso il gioco, imparerà a modulare la propria voce e ad articolare il parlato, il tutto senza stress ne difficoltà.Lo studio della dizione sarà effettuato direttamente sui testi in modo da stimolare la creatività e allo stesso tempo applicare direttamente le regole della dizione italiana.Durante la lettura dei testi inizieremo a mettere l'accento sui meccanismi insiti nei testi teatrali, scopriremo insieme quanto, seguendo l’autore, il testo ci dia indizi e informazioni sull'interpretazione dello stesso, dandoci una mappa chiara e dettagliata da seguire per raggiungere, giocando e senza paura, la nostra interpretazione.

 

"

Ha cominciato la sua formazione con il Teatro Sperimentale Universitario di Sassari, lavorando poi con alcune delle più importanti compagnie isolane. Ha concluso brillantemente il Corso di Perfezionamento per Giovani Attori del Teatro Stabile della Sardegna, si è diplomato alla Scuola del Comico del Teatro TorDiNona di Roma, lavorando in spettacoli , corsi e laboratori con Ivano Marescotti, Renata Palminiello, Gioele Dix, Paolo Rossi, Michele Monetta, Mimmo Cuticchio, Geppi Di Stasio e Marco Parodi.

Nel 2005 è Campione Italiano d'improvvisazione teatrale, a seguito della finale della rassegna professionisti svoltasi presso lo storico Teatro degli Alemanni di Bologna.

Luca Losito

recitazione / improvvisazione

"

Il programma verterà principalmente su tre parti: la prima sarà incentrata sull'improvvisazione teatrale come base per abbattere preconcetti, stimolare la fantasia e accentuare la consapevolezza del proprio ruolo in scena. Si lavorerà sulla sperimentazione nell'uso dello spazio scenico e delle proprie possibilità creative, non mancheranno accenni di storia dello spettacolo più rappresentato al mondo, tecniche ed esercizi, giochi di teatro e strumenti per l'attore. La seconda parte verterà sull'utilizzo dell'immaginazione creativa, parallelamente all'acquisizione di molteplici abilità sceniche, attraverso la metodologia dei giochi di teatro. La terza parte verrà dedicata ai ricorsi comici con l'analisi testuale e scenica attraverso tempi e ritmi della comicità.

Con il patrocinio del

Comune di Sassari